SEI IN: Home
Ultime News
MISSIVA AL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE PDF Stampa
Mercoledì 25 Febbraio 2015 13:26
Prot. : P282
Tivoli lì 25.02.2015      
Al Presidente del Tribunale di Tivoli
Dott. Roberto Gerardi
Sua sede
 
Illustre Presidente,
con la presente voglio esternarLe tutta la mia amarezza per aver appreso nei corridoi del Tribunale che oramai è stato tutto deciso e che al Consiglio dell’Ordine verrà riservata una parte dell’ex casellario, spazio nel quale non sarà possibile neanche allocare il tavolo delle adunanze con 15 posti a sedere.
 
Ho finalmente capito, che la tanto ostentata sinergia fra Foro e Giurisdizione è una bella parola:
 
a) che deve valere solamente per gli avvocati;
b) da pronunciare nelle occasioni solenni davanti ai Ministri, nelle celebrazioni, ecc., ecc.;
c) che si dissolve subito dopo  l’evento.
 
Ho altresì capito che la frase “ la Presidenza è aperta a tutti gli avvocati che vogliono esternare un problema” è un buon proposito ma nulla di più.
 
Mi permetto di dirLe questo, perché le numerose lettere che Le ho rimesso a partire da Settembre 2014 ad oggi, che hanno riguardato lo spazio da riservare al Consiglio e numerose altre problematiche che Le rivolgevo per puro spirito di colleganza,  al fine  di avere un Tribunale il più possibile vicino ai bisogni degli utenti, non hanno ricevuto, non dico una risposta ma neanche un accenno.
 
Non comprendo il motivo del perché non Le arrivi la voce di 800 avvocati che parlano attraverso il sottoscritto e preferisca prendere le  decisioni che riguardano l’avvocatura senza interlocutore.  
 
Mi perdoni lo sfogo, ma queste mie riflessioni preferivo dirle, anzi scriverle.
 
 
Con osservanza
Il Presidente Avv. Simone Ariano

 
Sospensione Procedimento Elettorale PDF Stampa
Venerdì 20 Febbraio 2015 14:42
Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Tivoli in data odierna, 
 
- vista l’Ordinanza del Consiglio di Stato che sospende in via cautelare il Regolamento Elettorale, invitando il TAR del Lazio a decidere nel merito nel più breve tempo possibile;
 
- vista la nota del CNF che invita tutti gli Ordini a sospendere le elezioni;
 
DELIBERA
 
 
all’unanimità dei presenti la sospensione del Procedimento Elettorale almeno sino alla pronuncia del Tar Lazio.
 
Il Presidente Avv. Simone Ariano
 
MISSIVA AL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE PDF Stampa
Lunedì 16 Febbraio 2015 12:33
Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale di Tivoli
Sua Sede
Rimessa via fax

Torno a scriverLe per cercare di migliorare e gratificare  il lavoro all’interno del Tribunale, partendo da intenti comuni.
 
Pongo pertanto  alla Sua attenzione la liquidazione dei compensi, sia in campo civile che penale, agli Avvocati che assistono le parti ammesse al Patrocinio a Spese dello Stato.
 
Mi è stato riferito ed ho potuto appurarlo personalmente   come  dette liquidazioni siano completamente svincolate dai compensi professionali in vigore ed in taluni casi si riflettano negativamente sul decoro e sulla dignità di chi esercita la professione forense  in favore dei più deboli.
 
Ho potuto appurare come per una separazione giudiziale durata diversi anni, che ha comportato una intensa  attività istruttoria, all’Avvocato che ha, peraltro, visto accogliersi le proprie richieste,  è stato liquidato un compenso complessivo di € 800,00.
 
Questo non è un caso isolato, potrei citarLe numerosi altri esempi in cui la liquidazione del compenso sfiora l’umiliazione.
 
Ed allora evocando  il monito di Francesco Calamandrei,  ricordo che i Giudici dovrebbero essere  i più strenui difensori dell’Avvocatura  poiché solo là dove gli Avvocati sono indipendenti, i Giudici possono essere imparziali; solo là dove gli Avvocati sono rispettati,  sono onorati i Giudici e dove  si scredita l’Avvocato, colpita per prima  è la dignità dei Magistrati e resa assai difficile ed angosciosa la loro missione di Giustizia.  
 
Auspico pertanto che possa costituirsi un tavolo di lavoro composto da Magistrati ed Avvocati ove si possano fissare delle linee guida condivise per la liquidazione dei compensi in questione ed evitare così   il proliferare delle impugnazioni previste dalla Legge che andrebbero ad appesantire  ancora di più il già gravoso  lavoro dell’Ufficio.
 
Con Osservanza 
 
Il Presidente Avv. Simone Ariano
 
Evento in tema di delega e custodia nelle esecuzioni immobiliari PDF Stampa
Giovedì 12 Febbraio 2015 21:49

Si comunica che il nostro Consiglio, con la preziosa collaborazione esterna dell'Avv. Corrado Testa, di concerto con l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Tivoli, ha organizzato per il prossimo 19 febbraio 2015 a partire dalle ore 15.00 presso "l'Area Conference" in Tivoli Villa Adriana Via Maremmana Inferiore n. 86 (adiacente la ex fabbrica occhiali + Vista), un primo incontro formativo, relatore Dottoressa Clelia Testa Piccolomini, nostro Giudice delle Esecuzioni Immobiliari,  vertente sul ruolo dei custodi e dei delegati alle vendite nelle espropriazioni immobiliari.

La frequentazione dell'evento, che prevede anche il riconoscimento di 3 crediti formativi, è vivamente consigliata a tutti quei nostri iscritti che ricoprono il ruolo di custodi e delegati, atteso che  da esso se ne potranno ricavare utili indicazioni circa il modo di svolgimento del ruolo voluto dai nostri Giudici.

Il Consigliere Avv. Giuseppe Amicucci

 

 

SCARICA LA LOCANDINA.
 
Verbale di adunanza del 6 febbraio 2015 PDF Stampa
Martedì 10 Febbraio 2015 16:44
Il COA a seguito della sentenza del TAR del Lazio n.1351/15 del 23-01-2015 che ha annullato l'art.16 comma 2 e 9 del D.M.N.180 del 18-10-2010 all'unanimità approva:
 
- la modifica dell'art.12) del regolamento di Mediazione e Conciliazione approvato con delibera del COA del 27-9-2013 disponendo che al comma 7 viene aggiunto il seguente periodo : “ non è dovuto il pagamento di alcuna somma di denaro a titolo di spese di avvio nè a titolo di indennità in sede di primo incontro”
 
- la modifica dell'art. 7) comma 10 del predetto regolamento disponendo che al comma 10 il periodo “la Segreteria comunica all'altra parte” è sostituito dal seguente periodo “la Segreteria comunicherà a mezzo di pec all'istante, che a sua volta provvederà a sua cura e spese  a comunicarlo all'altra parte”
 
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 175
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Tribunale Ordinario di TivoliCassa Nazionale di Previdenza e Assistenza ForenseConsiglio Nazionale ForenseOrganismo Unitario Avvocatura Italiana