Sportello Accoglienza Vittime di Reato

Presso i locali della Procura della Repubblica, con il Protocollo d’intesa sottoscritto in data 29/11/16  insieme all'Ordine degli Psicologi del Lazio, all’Azienda Unità Sanitaria Locale Roma 5, al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Tivoli ed alla Camera Penale di Tivoli, è attivo dal 16 gennaio 2017 un servizio integrato di protezione delle vittime di reato in condizioni di particolare vulnerabilità e di violenza di genere.

Il Servizio, garantendo riservatezza e gratuità, è organizzato per offrire uno spazio accogliente di ascolto, informazione e orientamento per le vittime vulnerabili come individuate dagli artt. 90 quater e 351, comma 1 ter c.p.p. e dal considerando n. 38 Direttiva 2012/29/UE, abbracciando un’ampia gamma di reati che vanno dall’abuso, sfruttamento e maltrattamento dell’infanzia alla violenza di genere.

Chi ascolta le vittime dei reati? Chi può dar loro indicazioni quando devono presentare una denuncia o aver informazioni su come si svolge un procedimento penale, sui loro diritti o sui sistemi di protezione previsti? Come orientarsi sul territorio per trovare strutture o professionisti a cui rivolgersi in caso di bisogno di assistenza? Il servizio nasce per dare risposta a questi interrogativi e in generale dall’esigenza di fornire una prima protezione alle vittime di reato, così come richiesto dalla normativa internazionale, fornendo una prima accoglienza psicologica e un accompagnamento verso i servizi presenti sul territorio.

La gestione del Servizio è affidata a personale specializzato in possesso di adeguate conoscenze e competenze in ambito psicologico-giuridico, con particolare riferimento all’ascolto e alla relazione con le vittime; il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e la Camera Penale di Tivoli assicurano un turno quotidiano di reperibilità a chiamata di avvocati per fornire informazioni alle vittime.

Il servizio è destinato agli utenti privati (persone adulte o minorenni) che vivono in forma diretta e/o indiretta l’esperienza di abuso, maltrattamento, violenza come sopra descritti nonché ad operatori/trici di servizi pubblici (insegnanti, forze dell’ordine, personale socio-sanitario, etc.) e/o professionisti privati che intendano avere delle informazioni anche al fine di essere indirizzati verso la denuncia.

contatti: telefono 0774451803, email infovittime.tivoli@giustizia.it
orario di apertura al pubblico: martedì e venerdì 10.00-14.00, mercoledì 14.00-18.00 (possibilmente previo contatto e accordo telefonico o per posta elettronica)

Si comunica che in applicazione del Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18 (Misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19) i locali dello Spazio Ascolto e Accoglienza Vittime saranno chiusi fino al 15 aprile 2020
Nonostante la chiusura degli uffici per l’emergenza COVID-19, lo Spazio Ascolto e Accoglienza Vittime di Tivoli continuerà a garantire il servizio di ascolto, informazione ed orientamento per le vittime vulnerabili attraverso personale specializzato, al fine di assicurare all’utenza una presenza attiva e stabile anche in questo difficile momento storico.
Queste le nuove modalità:
Il personale specializzato sarà disponibile nei seguenti giorni ed orari: martedì, mercoledì e venerdì dalle 10:00 alle 14:00. L'utente potrà comunicare con il servizio scegliendo tra le seguenti opzioni:
1) contattando l’utenza telefonica 0774/451803
2) attivando una chiamata attraverso pc, smartphone o tablet con il programma Skype (scaricabile gratuitamente da internet o utilizzabile direttamente via web), digitando sulla stringa di ricerca il nome Spazio Ascolto Tivoli; in questo modo sarà possibile attivare una videochiamata con il personale specializzato o utilizzare la messaggistica istantanea (la "chat")
Tale soluzione consentirà in questo periodo di mantenere il servizio operativo senza dover accedere in loco, permettendo di effettuare una prima analisi della domanda (primo contatto) e costruire un progetto di intervento a breve - medio termine (secondo ed ultimo contatto), secondo le procedure operative previste dal protocollo e dal regolamento attuativo.
Infine, si comunica che tale sistema operativo avrà inizio a partire dal 01.04.2020.