19 Luglio 2021

Si comunica che nella nota inviata il 19/07/2021 l’indirizzo pec indicato è errato.

L’indirizzo pec della CArAT è : cameraarbitrale@pecavvocatitivoli.it.

Si rimette di seguito la nota con l’indirizzo esatto.

A seguito delle prime domande pervenute per l’iscrizione all’elenco degli arbitri della CArAT – Camera Arbitrale degli Avvocati di Tivoli, nonché in ragione di varie richieste di chiarimento avanzate da alcuni Colleghi, il Consiglio Direttivo ha ritenuto opportuno predisporre la presente nota esplicativa nonché un nuovo modello di domanda di iscrizione e di un format di autocertificazione-dichiarazione sostitutiva (relativa al possesso dei requisiti di cui agli artt. 1 e 2 del Regolamento per l’iscrizione), entrambi disponibili sul sito e comunque allegati alla presente e-mail.

Il Consiglio Direttivo, pertanto,  ribadisce, ai fini della richiesta di iscrizione all’elenco degli arbitri della CArAT, quanto segue:

Invio a mezzo PEC, all’indirizzo cameraarbitrale@pecavvocatitivoli.it dei seguenti documenti:

  1. Domanda di iscrizione all’elenco (“nuovo” modello disponibile sul sito e qui allegato);
  2. curriculum vitae;
  3. autocertificazione-dichiarazione sostitutiva dei requisiti di cui agli artt. 1 e 2 del Regolamento per l’iscrizione all’elenco degli Arbitri, secondo quanto previsto dall’art. 6, 2°co. lett. a) del medesimo Regolamento (modello disponibile sul sito e qui allegato);
  4. documentazione comprovante la competenza sulle materie indicate; la competenza sulle materie può essere attestata anche nel curriculum vitae, con descrizione delle attività (formative, stragiudiziali, giudiziali, arbitrali) svolte nelle materie indicate;
  5. documentazione comprovante, ai sensi dell’art. 6, 2°co. lett. b) del Regolamento per l’iscrizione all’elenco degli Arbitri, la sussistenza dei presupposti per l’iscrizione all’elenco degli arbitri, di cui all’art. 3 del medesimo Regolamento, relativamente alle procedure arbitrali svolte (estratti di atti, in forma anonima) e/o ai titoli formativi in materia arbitrale acquisiti in qualità di docente (attestati o locandine evento) e/o di frequentante (attestati di partecipazione).

I colleghi che hanno già presentato la domanda di iscrizione, laddove necessario, verranno contattati dalla Segreteria della CArAT, al fine di acquisire la eventuale documentazione carente.

Il Cons. Avv. Eliana Lelli